Nasce Prato-Italia-Mondo, associazione per l’interculturalità

Un momento dell’incontro per la costituzione dell’associazione

Sensibilizzare la crescita ed il dialogo interculturale, sensibilizzare lo sviluppo socio-economico e sostenere opere che permettano di raggiungere i due obiettivi precedenti. Sono questi gli scopi dell’associazione Prato-Italia-Mondo che martedì sera ha mosso i suoi primi passi nello studio del commercialista Giuseppe Nicodemo che ne è anche l’ispiratore. La costituzione ufficiale avverrà il prossimo 8 settembre, una data simbolo per la città di Prato, ma intanto ci sono stati il primo confronto e le prime adesioni ufficiali all’associazione con la presentazione del logo (una bandiera italiana al centro di un quadrato che vuole rappresentare il comune di Prato e i cui prolungamenti dei vertici  vanno a formare due ovali intrecciati che vogliono idealmente indicare  le interconnessioni che l’associazione vuole creare in tutto il Mondo).

Giuseppe Nicodemo in piedi mentre illustra il progetto

E’ stata presentata la  home page del sito che fungerà da punto di riferimento anche verso l’esterno visto che dell’associazione fanno parte persone di diversi Continenti, anzi, lo scopo dell’associazione, una volta nata ufficialmente, sarà proprio quella di avere tanti associati di ogni parte del Mondo. Non a caso già martedì sera c’è stato un confronto via skype con un’associata dal Canada, oltre che con un associato dalla Campania e col Veneto per i dettagli tecnici sul sito internet in costruzione. Il Canada in particolare rappresenterà il Paese di riferimento per questa associazione visto che nel Paese nordamericano convivono con successo centocinquanta etnie.
Al primo incontro ha partecipato per portare la sua condivisione dell’iniziativa anche il sindaco di Prato, Matteo Biffoni che si è intrattenuto per un primo confronto schietto e leale sui problemi legati all’interculturalità presente in città.

Foto di gruppo dei soci costituendi con il sindaco Matteo Biffoni

Dell’associazione Prato-Italia-Mondo fanno già parte persone di varie nazionalità, oltre all’Italia sono rappresentate l’Albania, l’Argentina, il Brasile, la Costa d’Avorio, la Polonia, la Cina ed il Canada. I primi aspetti burocratici dell’associazione sono stati svolti con la presenza della notaio Ivana Monaco da poco arrivata a Prato e che è  fra i soci costituenti dell’associazione insieme ai due consiglieri comunali Eva Betti e Mirko Lafranceschina mentre pur non potendo partecipare alla prima assise hanno comunque aderito anche i parlamentari Giorgio Silli ed Erica Mazzetti. Gli altri componenti i soci fondatori dell’associazionne sono  in ordine alfabetico: Gabriella Agostini, Henri Aka Ange,  Monica Bettarini, Lucia Bigazzi, Matteo Burioni,  Etleva Curumi, Maria De Alcantara, Antonio Iervolino, Luigi Marcucci, Giovanni Nicodemo, Giuseppe Nicodemo, Simone Petracchi, Pasquale Petrella e Carmen Sabatino. Hanno inoltre dato la propria disponibilità a far parte dei soci fondatori, pur non avendo potuto partecipare alla prima riunione: Daniele Spada, Sergio Puggelli, Andrea Ragone, Isabel Sin Shyun, Helmut Szeliga e Walter Magnoni.

One thought on “Nasce Prato-Italia-Mondo, associazione per l’interculturalità”

Comments are closed.

× Scrivici via Whatsapp!